Academy Virtual Art Gallery

Click here to edit subtitle

Fondata il 6 Settembre 2017

da Bruno Pollacci

Galleria d'Arte Virtuale

no profit


ESPOSIZIONI PERSONALI E DI GRUPPO di

PITTURA, GRAFICA, SCULTURA e FOTOGRAFIA

gratuite ed attraverso selezione artistica


Le altre Gallerie del Team:


UNIVERSE VIRTUAL ART GALLERY: http://universevirtualartgallery.webs.com

RAINBOW VIRTUAL ART GALLERY

http://rainbowvirtualartgallery.webs.com


Direttore Artistico: Bruno Pollacci

Contatti: [email protected]

IL PENSIERO DELLA CRITICA D'ARTE LAURA POLLACCI

Il viaggio, quello della vita, è costellato da incontri fuggenti così come da lunghe passeggiate con gli stessi compagni. Diversi viaggi si incontrano, si incrociano, scorrono paralleli e talvolta si dividono, lasciando comunque una scia, un ricordo. Le opere di questa mostra nascono proprio dall’attenzione verso i viaggi, i viaggiatori e i loro rapporti. Dalla mano vibrante e dai segni fortemente grafici del Pollacci nascono cartoline che enfatizzano e veicolano l’intensità dei rapporti che si instaurano fra i compagni di viaggio. Appare chiaro come ogni opera sia fortemente autobiografica. L’artista non è semplicemente spettatore o ideatore delle scene. Il Pollacci è entrato direttamente nei rapporti che ha rappresentato e li ha plasmati assoggettandoli alla propria personalità e, soprattutto, alla propria emotività. Si potrebbe insinuare che queste opere siano vere e proprie fotografie di un vissuto che l’autore ha voluto rubare alla vita per imprimerle per sempre su carta. Veloci, gestuali, emotivi, disegni che ci presentano le molteplici sfaccettature delle interazioni tra gli uomini e i compagni di viaggio più fedeli e disinteressati. L’artista ci presenta la tenerezza, la complicità, la solitudine e la disperazione. Ritornano nelle opere di questa mostra i temi più cari all’artista - gli ultimi, gli anziani, il bambino interiore - attraverso espressioni, posture e gesti che - purtroppo - spesso passano inosservati agli occhi dei viaggiatori distratti. Appare palese che queste opere non sono figlie di una mano, quanto di un cuore. Esse nascono dalla spiccata e innata sensibilità di un uomo che sin dall’infanzia ha imparato a dare valore, ad apprezzare e a coltivare quell’impagabile rapporto che si instaura con i compagni di viaggio animali indipendentemente dal viaggio stesso. Non importa se il viaggio è rappresentato dall’incontro fugace di un volatile che si appoggia su di noi o se rappresenta la condivisione quotidiana del lavoro. Ciò che conta veramente è lo scambio, l’intensità, la forza del viaggio. In queste opere, le tecniche pittoriche si sottomettono all’intensità del messaggio emotivo e, al contempo, lo esaltano. Nonostante questa mostra sia celebrativa dei 50 anni di attività artistica del Pollacci, è lui stesso a scegliere di non puntare sull’ormai assodata abilitata tecnica. Lo spettatore non si confronta mai con mere evoluzioni pittoriche autocelebrative. Al contrario, l’artista ha scelto di festeggiare il proprio viaggio non esclusivamente artistico quanto umano lanciando un messaggio di fraternità e umanità e invitandoci a recuperare e apprezzare la nostra sensibilità.

Laura Pollacci

PER VISITARE LA MOSTRA CLICCARE SU
PHOTO GALLERY, 
NEL MENU, IN ALTO

*